Vai al contenuto principale

Le competenze acquisite dal laureato permetteranno sbocchi professionali in diversi contesti lavorativi in cui è richiesta la presenza di tecnici e professionisti di alto livello e dove il sapere tecnico-scientifico esclusivo del Geologo risulta fondamentale e si integra con quello di altre figure professionali.
Il titolo di studio dà la possibilità di accedere all’esame di abilitazione all’esercizio della professione di Geologo, il cui superamento è necessario per ottenere l’iscrizione all’Albo Nazionale dei Geologi (Sez. A - Geologo Senior). Il laureato potrà quindi svolgere attività di libero professionista in modo autonomo o in studi associati. Potrà inoltre operare come dipendente di enti locali, regionali o nazionali coinvolti nella pianificazione territoriale; potrà essere assunto in società di indagini geologiche, anche coinvolte nella realizzazione di grandi opere di costruzione in Italia e all'estero, in laboratori di analisi ed in Enti/Istituti di ricerca pubblici e privati. Le possibilità di lavoro riguardano anche l'impiego in società che operano nell’ambito delle prospezioni geologiche, idrogeologiche, geochimiche, geofisiche, mineralogiche e petrografiche, finalizzate alla ricerca e alla valutazione delle risorse idriche (con particolare riguardo alle acque sotterranee), dei giacimenti di minerali metallici, di minerali e rocce industriali e pietre ornamentali. I Geologi trovano anche impiego in aziende che si occupano della ricerca di fonti di energia tradizionali o alternative, della prevenzione dei rischi geologici s.l. (quali il rischio idrogeologico, vulcanico, sismico, ambientale, idraulico, da erosione, ecc.), dell'individuazione, del monitoraggio e delle attività di mitigazione dell'inquinamento naturale e antropogenico, nonché della gestione e dell'utilizzo del territorio e delle sue risorse, anche nell’ottica del riutilizzo dei materiali.
La Laurea Magistrale consentirà anche, attraverso il successivo Dottorato di Ricerca, la formazione di personale qualificato per la ricerca scientifica presso l'Università e gli altri Enti di ricerca pubblici e privati. I laureati potranno inoltre accedere ai percorsi previsti per conseguire l'abilitazione all'insegnamento nelle Scuole secondarie di primo e secondo grado

Vai a inizio pagina
Sommario